a17092 LA CITTA di PADOVA vista dal NEOSINDACO

 

La città di Padova vista dal neosindaco

E’ questo l’argomento scelto per la serata del 17 gennaio, in cui si sono trovati riuniti in Interclub i Rotariani del RC Padova Nord, del RC Padova Est, del RC Padova Euganea e del RC Padova Contarini con i rispettivi presidenti , Oreste Terranova, Vittoria Nicoletta Ghedini, Maria Grazia Turolla e Gianluca Leonardi. Ospite e relatore della serata, svoltasi nell’affollato salone del Ristorante “La Piroga” è stato proprio Sergio Giordani, da poco Sindaco di Padova, che ha cortesemente accettato di venire a parlarci di come vede la città di Padova, il suo futuro, l’impronta che intende dare alla sua gestione.

 

Oreste Terranova, Presidente del RC Padova Nord organizzatore della serata, ha presentato il Sindaco e per avviare il discorso gli ha sottoposto una serie di interrogativi e perplessità: non è che Padova sia ferma mentre altre città progrediscono (ad esempio Verona) ? Come mai su certi problemi non si arriva mai a una decisione (vedi il nuovo ospedale)? Non è giustificata una visione pessimistica della situazione ?

Prendendo la parola il Sindaco ha decisamente rifiutato questa visione sconfortante.

Padova è una bellissima città, ci sono tante cose notevoli che vanno valorizzate. Non siamo capaci di “vendere” la città; bisogna fare sistema con la collaborazione di tutti .

E’ convinto che Padova abbia un potenziale enorme, ciò che occorre è “fare”. Bisogna passare dalle interminabili discussioni alla decisione ed alla realizzazione. A Padova, secondo il Sindaco, siamo troppo “litigiosi”, e questo ostacola la gestione. La gente si aspetta che si faccia, non che si discuta all’infinito e qualcosa si sta muovendo in questo senso. Da poco si è arrivati ad una decisione riguardo al nuovo ospedale (due ospedali da 900 posti ciascuno) non è forse la migliore delle soluzioni, ma è comunque un passo in avanti.

Tra l’altro il Sindaco Giordani ha sottolineato che sono stati trova 56 milioni per una nuova linea del tram.

Ci sono problemi più facili da affrontare ed altri più difficili: uno difficile è lo spaccio delle droghe e, in questo settore, più che gli spacciatori sono i consumatori a rendere arduo combattere questo fenomeno.

Ma il Primo Cittadino è deciso a fare qualcosa per Padova, coadiuvato da un gruppo di collaboratori altrettanto motivati è sicuro di vincere le sfide che ha davanti. Però a fare qualcosa per la nostra città siamo chiama tutti: il Sindaco si dice aperto ad ascoltare ogni suggerimento ed ogni critica dei cittadini.

Le parole del Sindaco Giordani sono state ascoltate con molto interesse. Ha colpito l’entusiasmo e l’ottimismo con cui si è espresso e la sua disponibilità ad affrontare qualunque argomento ha stimolato molte domande da parte dei presenti.

 

Al termine dell’incontro i Presidenti dei Club Patavini hanno consegnato all’illustre ospite, tra nutriti applausi, i tradizionali Gagliardetti.

Foto: P.Filippini

Testo: F. Sigovini