a18031 PEGGY GUGGENHEIM; SERATA e VISITA MUSEO

 SERATA DEL 27 SETTEMBRE 2018 

Passare una serata in compagnia di Peggy Guggenheim è assai inusuale, perché una donna così estravagante e particolare che ha girato il mondo è difficile “fermarla e parlare” di ciò che ha fatto per l’arte e gli artisti dell’inizio ‘900.

Manca all’improvviso nel 1979, non a Venezia, ma a Camposampiero durante una gita con il figlio e un amico di famiglia, il Prof. Philip Rylands, l’ospite della nostra serata rotariana che ci racconta quasi tutto di lei. Philip Rylands, avendola conosciuta personalmente ed essendo uno storico d’arte, consapevole delle volontà di Peggy, fa di tutto affinché la collezione d’arte da lei raccolta resti a Venezia e la sua casa diventi un Museo per la città e per il mondo.

L’impegno di Rylands è stato ripagato dai risultati che la PGC (Peggy Guggenheim Collection) di Venezia ha raggiunto nel corso degli anni, dal 1979 ad oggi. La PGC è il Museo di Arte Contemporanea più visitato in Italia, ed è quasi alla pari per numero di visitatori con il Palazzo Ducale di Venezia.

Nel corso degli anni gli spazi espositivi sono raddoppiati. Oggi gli utenti possono ammirare l’arte contemporanea non solo nelle stanze della casa di Peggy, in Palazzo Venier dei Leoni, ma anche negli edifici circostanti.

Preoccupata per la sorte della collezione, dopo la sua morte, Peggy con un testamento lungimirante inserirà la stessa nella Fondazione dello zio Solomon Guggenheim, con sede a New York, a condizione che tutte le opere, non fossero vendute e dovessero rimanere a Venezia, nella sua casa aperta ai visitatori.

Il pittore francese Marcel Duchamp diventerà il suo principale consigliere negli acquisti delle opere dei pittori contemporanei. Iniziata la II Guerra Mondiale lei continuerà a comperare opere cercando di salvarne un gran numero di lavori e aiutando molti artisti a fuggire dai nazisti verso gli Stati Uniti. Nel 1948 Peggy ritornerà in Europa e innamorata di Venezia deciderà di vivere per sempre nella città lagunare.

Tra racconti e aneddoti sulla vita e le imprese di Peggy Guggenheim la serata scorre rapidamente in modo molto cordiale e in armonia alla presenza di 130 soci ed ospiti di quattro Club padovani:RC Padova Est, RC Padova, RC Padova Contarini e RC Padova Nord, e alla presenza del Prefetto di Padova Renato Fanceschielli.

La visita al Museo Peggy Guggenheim di Venezia è illustrata per i Soci nel Notiziario N. 3.