i1502 L'ACQUA È LA VITA

IL SUMMIT SI È INCENTRATO SU ACQUA,SERVIZI IGIENICI E IGIENE NELLE SCUOLE

i1502fOgni anno si perdono circa 200 milioni di giorni di frequenza scolastica a causa di servizi igienici inadeguati o mancanti. I casi più numerosi di diarrea nei bambini con trasmissione di malattie hanno origine nelle scuole e non nelle loro case.
"La scuola dovrebbe essere un luogo sicuro per i bambini, e non un posto dove possono essere esposti a infezioni", ha commentato Lizette Burgers, consulente senior dei servizi igienico-sanitari del programma dell'UNICEF Acqua e igiene (WASH).
Nonostante questo, il messaggio al Summit mondiale dell'acqua (4 giugno, San Paolo) è stato positivo: i soci del Rotary e i loro club possono aiutare a rendere le scuole più sane con progetti che forniscono acqua pulita e assicurano migliori condizioni igieniche.


"Il programma WASH nelle scuole si occupa dei diritti dei bambini. Questo forum può aiutare a sapere come creare un ambiente scolastico sano, sicuro e protetto", secondo la Burgers, "contribuendo a un'istruzione di qualità. I bambini sani e con una buona nutrizione possono concentrarsi sulle lezioni e, inoltre, la buona alimentazione migliora la frequenza scolastica, visto che gli studenti non devono passare troppo tempo per procurarsi l'acqua da fonti in zone remote. Il programma incoraggia i bambini a sentirsi orgogliosi della loro scuola e comunità e ad acquisire un senso di dignità".
L'attenzione del settimo summit organizzato dal Gruppo d'azione rotariana WASRAG è rimasta incentrata su acqua, servizi igienico-sanitari e igiene nelle scuole. Il summit fornisce ai soci del Rotary risorse e suggerimenti per avviare i loro progetti idrici.
Secondo Sushil Gupta, presidente di commissione di WASH, questi progetti non mirano solo a investire in infrastrutture e miglioramento delle strutture igienico-sanitarie, ma anche di fare advocacy. I soci del Rotary sono incoraggiati a concentrarsi sull'educazione all'igiene, aiutando i ragazzi a imparare le buoni abitudini. Sempre secondo Gupta, i bambini sono più ricettivi alle nuove idee degli adulti e possono cambiare facilmente le loro abitudini e migliorare le pratiche delle loro famiglie e delle comunità.
"Il progetto WASH nelle scuole intende rivitalizzare e rivoluzionare i modi di fare di una comunità", ha dichiarato Gupta. "Questi bambini possono diventare i nostri agenti di cambiamento e aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo di creare un ambiente più pulito e un mondo migliore e più istruito".
Durante una discussione, Greg Allgood, vice presidente di World Vision, organizzazione leader non governativa che fornisce acqua potabile nei Paesi in via di sviluppo, ha spiegato ai Rotariani come sviluppare progetti WASH più sostenibili ed efficaci attraverso i partenariati con le ONG e il settore privato. Con il sostegno del Rotary, la World Vision ha potuto aiutare oltre 845.000 bambini ad accedere all'acqua pulita nel 2013, attraverso un progetto di 85 milioni di dollari.
Durante altre sessioni, i partecipanti hanno scoperto come avviare un progetto WASH nelle scuole, l'importanza di cambiare le vecchie abitudini con l'educazione all'igiene e come affrontare le esigenze igienico-sanitarie nelle scuole. Carlos Rossin, direttore delle soluzioni sostenibili per PricewaterhouseCoopers, ha dato un aggiornamento sull'attuale problema di siccità e sulle risorse idriche di San Paolo.

"I Rotariani stanno dedicando tempo e doti leadership all'esigenza di progetti WASH nelle scuole ed i risultati sono incoraggianti", secondo John Hewko, Segretario generale del Rotary International. "Questi programmi creano un ciclo di opportunità. Riducono le malattie correlate alla mancanza d'igiene, aumentano la frequenza scolastica, migliorano il ritmo scolastico e contribuiscono alla dignità degli studenti. Si tratta di un'opportunità per il Rotary per mostrare cosa è in grado di fare, producendo un impatto positivo sulle generazioni a venire".

a cura di Megan Ferringer  - Rotary News