a08211 PRESENTAZIONE dei SERVICES 2008-2009

 

Scopo del Rotary è quello di diffondere l’ ideale del “servire”, inteso come motore e propulsore di ogni attività.

 

La serata è dedicata ad illustrare a tutti i Soci le molteplici attività e le relative realizzazioni di service che il Club ha svolto nell’ arco dell’ anno in ogni parte del mondo, rispettando un

programma che viene presentato in cifre, anche se in realtà le cifre non sono sufficienti,

perché il programma è anzitutto umanitario e di altissimo respiro nel quale hanno trovato

felice incontro lo spirito laico rotariano e la carità cristiana.

La prima idea di una fondazione benefica rotariana nacque nel 1917 nel congresso di Atlanta, fu la prima goccia di quello che sarebbe divenuto un fiume copioso.

Nel 1928 l’ istituzione prese il nome di Rotary Foundation, e da allora con l’ appoggio dei rotariani di tutto il mondo, ha sviluppato la sua attività umanitaria di dimensioni mondiali.

Dal 1965 cominciarono ad operare le “Sovvenzioni paritarie” ( Matching Grants), approntate

da Clubs o Distretti per l’ attuazione di aiuti mirati.

 

Il Presidente Danilo presenta il lungo elenco dei services realizzati nell’ annata, sia come

contributo alla R.F., sia in collaborazione con altri clubs del Distretto, sia quelli realizzati

nell’ ambito del club secondo autonome decisioni.

Per illustrare più dettagliatamente i singoli  aiuti prendono la parola i Soci: Alessandro Mioni (Rumuruti e Afganistan – brigata Julia), Rodolfo Bettiol ( S. – J. in comune con i 9 clubs del Distretto)), Luca Fracasso ( borsa di studio Cossovo), Vittorio Papadia (libretti Pollini).

Complessivamente sono stati realizzati interventi umanitari per un importo, sostenuto dal nostro club, superiore ad euro 30.000, ma tramite l’ azione coinvolgente del club verso i proprii soci, verso altri clubs e verso persone esterne al Rotary, sono stati convogliati aiuti

in varie parti del mondo per un importo complessivo superiore ad euro 85.000.

Sono sufficienti questi numeri per renderci orgogliosi di essere rotariani e di appartenere al

club di Padova Est.

Un lungo applauso di approvazione da parte di tutti i presenti ed il rituale tocco di campana del Presidente pone termine alla serata, trascorsa in amicizia, intesa non solo come amicizia tra di noi ma con la consapevolezza di essere nella società in modo attivo, generoso, in vero spirito di amicizia verso gli altri e di sostegno di nobili cause.

 

Testo: Franco Bertino

 

1)R.F.

2)RYLA : una ragazza

3)Handicamp Albarella : 8 ragazzi + 4 accompagnatori

4)Service S&J in comune con i 9 Club Padovani

5)Gardaland : 5 ragazzi+ accompagnatori

6)Julia - Afganistan

7)Banchi Scuola Governatrice

8)Pollini serata per Casa di Riposo Padova

9)Borse di Studio Cossovo

10)Premio Qualità - Premio Nord Est Aperto

11)Per una Mobilità indipendente :

Sollevatore elettronico Alambicco

10 carrozzine Alambicco

Pedana elettrica x pulmino AMIP (ASSOCIAZIONE MALATTIE INVALIDANTI PADOVA Sclerosi Multipla)

Pulmino a IRPEA

12)Service con Padova Euganea

13)Service con Padova Contarini

14)Service con Padova

15)Service con Camposampiero

16)Concerto Bagnoli

17)Rumuruti -Kenya

18)M.G. con Pordenone

19)Giorno della Memoria Bagnoli

20) Terremoto Abruzzo

22)Tonometro x africa

 

Totale 85.197,00