a09171 VENTICINQUESIMO ANNIVERSARIO del CLUB

 

BUON ANNIVERSARIO ROTARY CLUB PADOVA EST!

 

Festeggiamenti in grande stile per i primi 25 anni di vita

 

Il primo quarto di secolo non si scorda mai. È tempo di spegnere le candeline per il Rotary Club Padova Est, che taglia il prestigioso traguardo dei 25 anni di attività.

Una ricorrenza celebrata in grande stile giovedì 6 maggio 2010, quando al ristorante “La Bulesca” di Rubano - sede storica del Club - sono accorsi un centinaio di Rotariani per festeggiare a dovere una realtà perfettamente integratasi nel territorio.

 

Molti gli ospiti illustri presenti per l'occasione, a cominciare dal Governatore Luciano Kullovitz, il cui discorso ha toccato il cuore degli Associati: «La sorte mi ha concesso il privilegio di ricoprire tale ruolo in occasione del venticinquesimo anniversario di un Club i cui membri hanno saputo condividere alla perfezione “ideali, progetti e speranze”. Guardando quanto di buono da voi fatto, alla collettività, in questi cinque lustri mi sovviene una massima di Isaac Newton: “Se ho potuto vedere più lontano degli altri è perché sono salito sulle spalle dei giganti”. Rivolgo un pensiero ai soci che ci guardano dal cielo, con la speranza che questo sia solamente un punto di partenza per continuare con rinnovato entusiasmo ed intraprendere nuovi percorsi, nel rispetto dei principi associativi.

Il Distretto 2060 si complimenta per il vostro passato e vi porge i migliori auguri per il futuro».

 

Dopo essersi congratulato per la tempistica e l'affluenza ed aver salutato i soci fondatori Angelo Cavallo, Emilio Di Pietrantony e Vittorio Papadia (seduti al tavolo principale), il Governatore Kullowitz ha insignito Alessandro Mioni ed Alberto Rolla del “Paul Harris”, ovvero la massima onorificenza rotariana.

 

A fare gli onori di casa ci ha pensato l'attuale Presidente Paolo Giacomin, il quale ha reso omaggio ai pari ruolo - rispettivamente dei Rotary Club Camposampiero, Padova Euganea, Padova Nord, Este, Padova Contarini e Padova - Donatello Cecchinato, Guido Zanovello, Piero Steindler, Alberto Donelli, Piero Mariutti e Pier Luigi Cereda.Nonché a membri noti del Rotary Club Padova Est, quali l'incoming President ed il past President Piero Mazzola e Danilo Tomasoni, i soci onorari Ennio Pampena e Lorenzo Talami ed il PDG Carlo Martines.

 

Nel corso della riuscita serata sono stati proiettati due video, grazie ai quali sono stati ricordati tanto i 26 Presidenti succedutisi alla guida dal 15 novembre 1984 - giorno di fondazione del Club - quanto gli importanti Service (attività di aiuto sociale e culturale) realizzati non solo attraverso contributi economici, ma anche con la personale partecipazione dei soci, che con le loro competenze professionali hanno dato un concreto sviluppo a moltissimi dei progetti avviati. Tra questi ricordiamo:

 

ALBANIA: Suore A.S.C. Durazzo

KENYA: Ospedale diWamba, dal 1990 al 2004

KENYA: Ospedale di Malindi, 2002

ECUADOR: Ospedale di Archidona, 1993

UGANDA: Ospedale di Lacor, 2003

GUINEA BISSAU: Deposito farmaceutico “Caritas” di Bissau, 1994

ETIOPIA: Ospedale di Dubbo, 2003

SIERRA LEONE: Ospedale di Lunsar, 2004

BURUNDI: Ospedale di Bubanza, 2002

COLOMBIA: Fondazione “Alexis Carrel”, 2002

ARGENTINA: Centro socio-sanitario “Manuel Alberti” di Buenos Aires, 2006

INDIA: Ambulatorio Care&Share di Vijayawada, 2002

AFRICA : Innumerevoli pozzi d’acqua e relative pompe

 

Non vanno inoltre dimenticati i Service sociali e culturali realizzati in ambito locale, quali ad esempio la costruzione della casa d'accoglienza Santa Rita e quella per i bambini di Chernobyl. Da ricordare il più recente, ovvero la donazione effettuata all'associazione no profit di Selvazzano Dentro, che si occupa dell’addestramento di cani guida per ciechi.

 

A fine conviviale è stata anche consegnata una brochure realizzata nell'ambito del progetto didattico “Creattività” da un gruppo di studenti dell'Istituto Professionale Statale “G. Valle”, i quali hanno saputo concentrare in poche pagine quanto fatto in questi 25 anni dal Rotary Club Padova Est.

 

Il prossimo appuntamento è programmato per sabato 15 maggio, quando si coronerà il gemellaggio col Rotary Club Capodistria.

 

Testo:  Gabriele Fusar Poli