a16072 LA COMUNICAZIONE ROTARIANA

 

 

Nella serata del 19 gennaio, Interclub con il RC Padova Contarini, si è parlato di un argomento che non cessa di essere di attualità: la comunicazione tra il Rotary e la società. Ne hanno parlato Roberto Xausa, presidente di Commissione Distrettuale, e Mariella Panfilio, Capo Ufficio Stampa Distrettuale.

Il messaggio trasmesso dai Relatori è: occorre comunicare per rafforzare il Rotary.


La conoscenza che si ha del Rotary ad oggi è piuttosto scarsa; il 40 % delle persone non ne ha mai sentito parlare, un altro 40 % ne conosce solo il nome, e solo il restante 20 % ha un’idea di cosa il Rotary sia.

Per migliorare la comunicazione rotariana si è creata la gura del Comunicatore, un Socio in ogni Club incaricato della trasmissione delle informazioni. Si è poi creato un Ufficio Stampa Distrettuale, che si incarichi di trasmettere le informazioni all’esterno del Rotary. Sarebbe anche meglio se vi fosse un Ufficio Stampa nazionale, per gestire con più forza e con più coordinazione il flusso delle informazioni. Sarebbe anche bene che vi fosse continuità nel gestire la comunicazione; l’alternarsi annualmente dei Soci alla presidenza delle commissioni che in qualche modo hanno a che fare con la comunicazione crea discontinuità ed impedisce di mettere a frutto l’esperienza accumulata.

Che la comunicazione riesca a rafforzare il Rotary dipende da cosa si fa e da come lo si fa.
Bisogna creare messaggi forti, messaggi che colpiscano, che facciano sentire la nostra voce. Una voce intelligente, sensibile, perseverante, ispirata.

Come base per una comunicazione verso l’esterno occorre migliorare le comunicazioni interne, tra i Club. Dobbiamo creare una comunicazione orizzontale tra i Club, per mettere in comune informazioni ed esperienze; anche per questo sono stati creati i Comunicatori. E dobbiamo usare al meglio gli strumenti che abbiamo; ad esempio l’Ufficio Stampa, che non è l’Ufficio Stampa del Governatore, ma dei Club. Un altro strumento è il sito del Club, quando c’é. A questo proposito risulta che un terzo dei Club del Distretto non ha un sito, un terzo ce l’ha ma non lo tiene aggiornato, e solo un terzo lo aggiorna regolarmente.

 

Su questo argomento hanno preso la parole i Comunicatori dei nostri due Club. Debora Marcaro, del RC Padova Contarini, ha lamentato che le informazioni circolano poco. Bruno Magnani, per il RC Padova Est, ha osservato che il sito del Club, tenuto aggiornato con notevole impegno ed ormai ricco di informazioni, è poco utilizzato dai soci, molti non si sono mai collegati. D’altra parte ogni giorno ci sono una decina di collegamenti di persone esterne al mondo Rotary che cercano di qualificarsi come soci.

Quanto all’Ufficio Stampa, Mariella Panfilio ne ha indicato l’obiettivo strategico: migliorare l’immagine percepita del Rotary e creare identità, in modo da essere conosciuti e riconosciuti.

Occorre progettare eventi di una certa consistenza, e presentarli in modo che attirino l’attenzione.


Uno strumento dell'Ufficio Stampa é il Comunicato Stampa, ma é uno strumento che va usato bene. Bisogna individuare la notizia adatta, e curare bene la redazione del comunicato. Bisogna creare contatti con giornali, radio e TV. Si possono anche organizzare Conferenze Stampa, ma allora occorre una preparazione ancora più accurata. La notizia deve essere importante, ma anche presentata bene. Bisogna accertarsi che le persone che la presentano abbiano familiarità con i media (radio, TV). E l’efficacia di una Conferenza Stampa aumenta se non solo c’è un progetto importante da presentare, ma quando ci sono anche ospiti importanti.


Le parole dei Relatori sono state ascoltate con interesse ed hanno stimolato domande ed osservazioni da parte dei Soci.


A confermare lo spirito di amicizia tra i nostri RC riuniti in Interclub c’è stata una simpatica iniziativa, l’autopresentazione di due Soci del RC Padova Contarini ed uno del RC Padova Est, da poco entrati nei rispettivi RC. Questa iniziativa ha voluto sottolineare che non siamo soci di un Club ma del Rotary; quello che accade negli altri Club riguarda anche noi.

Fabio Sigovini